Willkommen

Ich bin in der ganzen Welt gewesen, habe viele Länder besucht, aber dieser Ort hat mich verzaubert!  

Pingert Herbert,Furore 13/08/2003

Mit diesen Worten druckte sich ein österreichischenr Tourist aus, als er dieses Haus sah. Es wurde gerade renoviert und er bewunderte es lange. Da kein Italienisch konnte, liess er mich verstehen, dass er es besuchen wollte. Er blieb lange auf der Terrasse und bevor er wegging, schrieb er diesen Aphorismus mit einem Bleistift auf die Mauer.

Come è noto il melograno, fin dai tempi della Grecia antica, è di buon auspicio. Non solo, esso è anche un frutto squisito e dalle proprietà straordinarie. Intorno a questa magica pianta sorge a Furore un paese della Costiera Amalfitana “La casa del Melograno” una antica masseria che si stringe attorno ad uno splendido terrazzo affacciato sul mare della divina costiera. Un luogo che trasuda una straordinaria storia di vita. Agli inizi del secolo scorso ospitava al suo interno un mulino e una panetteria, un telaio e un tornio, un mulino, un telaio, una tabaccheria e l’abitazione di una famiglia patriarcale con ben quattordici figli. Definire la “Casa del Melograno” un Bed and breakfast sarebbe riduttivo. Si tratta di un vera e propria esperienza sensoriale completa in una dimensione che consente agli ospiti, appena varcata la soglia, di abbinare alle immagini incomparabili del paesaggio, gli straordinari profumi del mare e della natura che fanno da cornice a questo inimitabile luogo di soggiorno.

Due giovani sposi, Umberto e Virginia, vi accoglieranno in questa dimora unica, perfettamente ristrutturata con i nobili materiali della tradizione, senza minimamente alterare i delicati equilibri che una architettura rurale ha negli anni consolidato. Essi hanno scelto di far rivivere nel modo migliore questo luogo, da sempre crogiuolo di vita e di lavoro, come moderni custodi di antichi sapori e di ricette inimitabili. Intorno a loro, tutti i particolari della costruzione e dell’arredamento evocano l’antica tradizione degli artigiani della costiera amalfitana, i legni, le ceramiche vietresi, il ferro battuto . Ciascun elemento della casa del melograno testimonia il gusto per le cose belle di una volta.

L’Albergo La Casa Del Melograno, e posizionata a picco sulla spiaggia del Fiordo di Furore, in una tranquilla atmosfera, dove gli unici rumori sentiti sono lo sciabordio delle onde e il cinguettio degli uccelli, infatti dalla struttura “in ogni finestra c’è il sole, in ogni finestra c’è il mare”.

Ogni stanza è una sorpresa, e da ogni stanza si può godere delle bellezze del paesaggio da punti di vista diversi , come il Fiordo di Furore, la spiaggia Marina di Praia, Paiano, Amalfi, e l’ isola di LI GALLI.

La Casa del Melograno, circondata da vigneti, agrumeti, piccoli orti che regalano i pregiati prodotti della costiera è uno di quegli inviti a lasciarsi andare che non si possono rifiutare.

Un invito a visitare Furore e il Fiordo, Ravello con le sue ville Rufolo e Cimbrone, Positano,Amalfi e Capri, e lo scendere dolcemente al mare che, lungo la passeggiata dell’amore si arriva alla marina di praia, o al fiordo di furore, che appare e scompare nascosto, di tanto in tanto, da vigne, carrubi, limoni, ed incorniciato da ogni sorta di riflessi e profumi unici.

Il dolce scendere al mare ci offre così sorprese incredibili permettendoci una esperienza unica di fusione con una natura che, baciata dal clima generoso della costiera, sembra volerci accoglierci ed avvolgerci. E fra le tante sorprese, in fondo alla discesa al mare, il fiordo di Furore, anch’esso inequivocabilmente fatato, antico borgo marinaro custode dei sogni e dei segreti di quanti nel tempo se ne sono innamorati. Forse la storia più nota è quella di Nannarella (Anna Magnani) e Roberto Rossellini che vissero proprio lì una intensa e tormentata vicenda d’amore.